Mezzo Secolo di Tradizione

Fin da piccoli ci hanno insegnato che il luogo naturale in cui realizzare un prodotto di alta qualità fosse la bottega dell’artigiano. Così è sempre stato e così sarà sempre. Anche se oggi tutto sembra cambiato, anche se la tecnologia avanza incessantemente, questi semplici principi sono attuali. Sicuramente da quando abbiamo iniziato, la nostra bottega è cresciuta ed ora occupa quasi 1200 metri quadri.Anche il numero dei nostri lavoratori, con il passare del tempo, è progressivamente aumentato. Ma posso assicurarvi che nulla ci riempie tanto d’orgoglio quanto il fatto di essere riusciti a trasmettere a tutti loro la consapevolezza di essere unici ed insostituibili perché i segreti custoditi nelle loro mani sono la struttura portante del nostro futuro.

Salmer è un sogno nato dall’intuizione e dalla passione di un uomo che nel pieno degli anni ’60 ha identificato la propria famiglia con questo progetto. Nostro nonno Francesco era un uomo semplice ed onesto, un uomo valoroso, un uomo d’altri tempi, dotato di un’intelligenza e di un coraggio fuori dal comune. Un uomo capace, dal nulla, di dare forma a quel sogno chiamato Salmer di cui noi tutti, oggi, siamo orgogliosamente i custodi.

Tutto ebbe inizio quando, intorno alla metà degli anni ’60, egli decise di avviare, in pieno centro storico a Lecce, una piccolissima attività di produzione di selle, copriselle e copriruote per biciclette e ciclomotori (Vespe e Lambrette). Tutti i figli, pian piano, furono coinvolti, fin da ragazzi, nel lavoro. Ciò rese possibile l’ampliamento e la diversificazione della produzione. Nacquero così le prime, storiche, poltrone imbottite con base in ferro, denominate “Poltrone Relax”.

All’inizio degli anni ‘70 il sogno cominciava a prendere forma. Il nonno decise di aprire un laboratorio di tappezzeria a Lecce e, precisamente,in via 95° Rgt. Fanteria (esattamente di fronte alla storica “Salumeria Vasconcelli”). Per la prima volta a Lecce nasceva una bottega artigiana specializzata nella progettazione e nella produzione di poltrone e divani e, soprattutto, nella vendita di tessuti, pelli, finte pelli, materassi, gommapiuma ed articoli di tappezzeria.
Ben presto, tuttavia, ci si rese conto che la piccola bottega leccese non potesse sostenere la struttura di quel progetto avanguardista in continua evoluzione e che fosse imprescindibile realizzare un opificio di dimensioni più ampie. Oramai i tempi erano diventati maturi per svoltare in maniera definitiva. Di conseguenza, nel 1973, una volta terminati i lavori di costruzione dell’attuale stabilimento produttivo, grande oltre 1000 metri quadrati, nacque, finalmente, la Salmer.

In 40 anni di storia, l’evoluzione dell’azienda è stata sempre orientata in una direzione ostinata, quella del costante superamento dei propri obiettivi, attraverso una cura maniacale per i dettagli ed una profonda consapevolezza delle proprie capacità. La Salmer si è ingrandita costantemente, acquisendo tecnologie più moderne e espandendo il proprio target di riferimento all’intero territorio nazionale. Oggi, l’eredità del nonno Francesco viene portata avanti con la stessa passione di un tempo e anche noi nipoti siamo entrati in azienda cercando di contribuire, per quanto possibile, alla sua crescita. In effetti la nostra idea è quella di continuare lungo il solco tracciato da nostro nonno, con la consapevolezza che a tutto si può rinunciare tranne a due valori: l’onestà e il lavoro. (Cristian, Graziano e Giacomo Starace)